Febbraio 2017

16 Febbario 2017

Congiunzione Venere Marte ISS

In questo periodo Venere e Marte sono prospetticamente vicini tra loro, poco più di 7°. Ma c'è un evento che rende la cosa molto interessante questa sera: il passaggio della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Le previsioni indicano l'inizio della visibilità della ISS alle 18.53 ora locale da Ovest, con altezza massima di 24° alle 18.56 verso Sud-Ovest. La sua traiettoria in cielo passa circa 8° sotto Venere e Marte creando un bel quadretto. Per l'occasione preparo anche la macchina foto per immortalare questo particolare evento.
Durante il transito della ISS, per pura coincidenza, c'è un aereo che ha la stessa sua traiettoria e velocità, distanziato di circa 1.5°. Sembra che la stia inseguendo, e la scia che lascia sembra quasi la traccia della Stazione Spaziale in cielo. Fantastico!! E sono anche contento perchè sto fotografando il tutto! Peccato che...
Peccato che, come ho settato la macchina foto (inesperienza fotografica, e qui qualcuno riderà...) la traccia della ISS sia molto debole e l'aereo non si veda... La scia si vede meglio. Ho fatto due foto: nella prima la ISS e l'aereo sono in "rotta di collisione". La traccia della ISS è rossastra, mentre la scia dell'aereo è bluastra. Nella seconda foto la traccia della ISS parte da sotto Venere e arriva oltre Marte, mentre la scia dell'aereo è quasi sovrapposta alla traccia della ISS. Nel tratto tra la stella Alfa Pegasi e Venere, l'aereo e la ISS avevano la stessa rotta, ma non sono riuscito a fotografare perchè la macchina foto stava ancora elaborando la prima immagine. Entrambe le immagini sono state prese con 30" di posa, f6.7 e sensibilità a 100 ISO.


19 Febbraio 2017

Osservazione diurna di Venere dal Lago Muffè, Valle di Champorcher, Val d'Aosta.
Giornata strepitosa. Partiti da Torino con un gran nebbione, arrivati a Quincinetto, la nebbia si dissolve lasciando spazio al cielo azzurro e alle montagne innevate della Valle d'Aosta. Dopo pranzo, al Rifugio Muffè, ai confini del Parco Naturale del Monte Avic, proviamo a osservare Venere in pieno giorno ad occhio nudo. Con il cielo terso dovrebbero bastare pochi minuti per individuarlo. Ed in effetti così è. A circa 50° di altezza e a 40° Est dal Sole, eccolo lì, un puntino bianco nel blu del cielo. Al binocolo 8x36 si riesce a vedere la sua fase vicina al 50%. Soddisfazioni.


25 Febbraio 2017

Oggi sono riuscito ad osservare Venere da Limone Piemonte, nel pomeriggio, mentre risalivamo con la seggiovia. Sembra impossibile, ma appena alzo gli occhi al cielo pensando "Venere dovrebbe trovarsi più o meno lì",... eccolo lì. La cosa interessante è che l'ho osservato con la maschera da sci, quindi otticamente imperfetta, eppure è talmente luminoso che non ho avuto difficoltà a scorgerlo.


26 Febbraio 2017

Oggi sono andato a fare una ciaspolata con Stefano, Gianni e Paolo in Val Pellice, al Rifugio Willy Jervis. La giornata è favolosa. Mentre Paolo e Stefano sono andati a fare ancora due passi, in attesa dell'ora di pranzo, con Gianni ci accomodiamo sulla terrazza del rifugio a riposarci e godere della bella giornata. Un paio di minuti di ricerca ed ecco che rivediamo Venere nel blu del cielo. Questa volta abbiamo anche il binocolo e riusciamo a scorgere con facilità la falce del pianeta.
In serata ci sarebbe la congiunzione tra Marte e Urano, ma una coltre nuvolosa arriva puntuale a coprire il cielo e ci impedisce di osservare...

Torna a Uscite