Settembre 2021

Tempo di Star Party

Tempo di Star Party al Santuario di Sant'Anna di Vinadio. Come negli ultimi anni anche nel 2021 organizziamo insieme all'Associazione Astrofili Bisalta il Campo Estivo ai 2020 metri del Santuario. Quest'anno partecipa anche il Circolo Pinerolese Astrofili Polaris. La maggior parte di noi arriva nel pomeriggio di Venerdì 10 Settembre, accolto da nuvole basse e temperatura autunnale, che non danno speranza per la notte. Intorno alle 21 si mette anche a piovigginare. Le previsioni danno migioramento a partire da mezzanotte, con cielo sereno dopo le due. In effetti verso le 23-23.30 comincia piano piano a schiarire, ma la maggior parte di noi decide di andare a dormire, anche perchè alcuni siti danno variabilità per tutta la notte. I più ottimisti sono rimasti ad aspettare ed hanno vinto la scommesse. Bel cielo dall'una fino all'alba.


Sabato 11 Settembre

Al mattino, quando ci svegliamo, è tutto sereno. Montiamo i telescopi solari e ci godiamo un Sole finalmente in attività, con gruppi di macchie, facole, filamenti ed una bellissima ed enorme protuberanza a semiarco. Man mano che passano le ore si rannuvola sempre più, fino a coprirsi tutto.
In serata il tempo ci ha regalato un bellissimo arcobaleno che si estendeva da Punta Maladecia fino quasi al Colle della Lombarda. In alcuni momenti verso il suo centro i colori verso l'infrarosso erano ripetuti anche 4-5 volte e la parte iniziale, verso Punta Maladecia, aveva i colori molto intensi. Poi durante la cena il cielo comincia a liberarsi e tutti montiamo i nostri strumenti sul piazzale davanti alla colonia, dedicato a noi. Siamo veramente in tanti, almeno una ventina e ci sono telescopi di tutti i diametri, dal 20 cm, fino ad un 76cm passando per il mio 40 e un 50cm! La notte passa fino quasi all'alba con velature e nuvolette che si alternano a bellissimi cieli. Nonostante le osservazioni siano a singhiozzo, alla fine tutti siamo soddisfatti.
Il mio telescopio non ha funzionato per un piccolo e stupido interruttore che si era spostato ed ha impedito al sistema "GoTo" di funzionare. Questa volta ho temuto di dover cambiare tutto il sistema ServoCAT ma, una volta arrivato a casa e scritto alla casa produttrice, questi mi hanno risposto nel giro di 15 minuti risolvendomi il problema. Un servizio clienti così efficente l'ho visto poche volte! Nonostante il mio sistema sia ormai "vecchio" di quasi 20 anni riescono a capire il problema e risolverlo facilmente. Ne ho approfittato per fare una bella manutenzione al telescopio che ora dovrebbe essere di nuovo al 100%, speriamo... Tornando alle osservazioni, non potendo usare il mio telescopio, sono andato a fare assistenza al 50, che in pratica vedeva la sua prima luce proprio in questa serata.
Tra le interesanti osservazioni, come la NGC 7331 e il Quintetto di Stephan, due sono di rilievo. Una è la Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko (nel disegno a sinistra), che in questo periodo si trova nel Toro, sotto le Pleiadi, al confine con l'Ariete. Beh, è emozionante osservarla e pensare che lassù c'è la piccola sonda Philae incastrata tra le sue rocce e la sonda Rosetta che le sta orbitando intorno. L'ho stimata intorno alla 12,5 e si può osservare una piccola coda, lunga circa un paio di primi, e la chioma, leggermente più luminosa. L'altra interessante osservazione è l'ammasso globulare Palomar 2 (disegno a destra), in Auriga. Una volta individuata la sua posizione si vede bene, come una debole palla grigiastra molto sfumata. Osservare i globulari Palomar è sempre una sfida, e riuscire a beccarli mi dà grande soddisfazione.
Verso le 4 arriva un'altra coltre di nuvole a coprire il cielo e decido di andare a dormire, comunque soddisfatto.


Domenica 12 Settembre

Domenica mattina ci salutiamo, alcuni pranzano ancora al Santuario prima di ritornare a casa. L'appuntamento è per il prossimo anno.


Torna a Uscite