3-6 Luglio 2008
XXVI campo estivo Gruppo Astrofili W. Herschel

Il rifugio Balma e il rifugio Merlo (foto di Serafino Vinco)

 

Per alcuni di noi il campo estivo 2008 del Gruppo Astrofili W. Herschel è cominciato giovedì 3 Luglio: Lucio, Davide, Saro, Gian Franco, PG, Gianni, Stefano e Giancarlo hanno potuto godere di una serata meravigliosa sotto le stelle. A dire il vero all’ora di cena le prospettive non erano delle migliori: grosse nuvole nere inquietanti si affacciavano sul colle e una pesante velatura grigia in alta quota non facevano presagire nulla di buono. Solo Saro era estremamente ottimista, ed ha avuto ragione. Dopo cena, verso le 21, il cielo ha cominciato a migliorare fino a rasserenarsi completamente. E’ stata una nottata ideale: asciutta, calda e calma con un cielo ottimo. La Via Lattea era perfettamente visibile in tutta la sua estensione fino al Sagittario. M7, M8, M24, NGC 7000, M 31, h e chi Persei si potevano comodamente osservare ad occhio nudo.

A metà nottata abbiamo visto una meteora di magnitudine zero, proprio di fianco alla chiesetta, in direzione Nord, a 45° di altezza, che è scesa verticalmente per 3-4°, di colore bianco. Ha lasciato una scia bianca simile a quella che fanno i fuochi di artificio, scintillante. Anche la testa era scintillante e dava l’impressione di non andare in linea retta, ma di zigzagare leggermente.

Il 4 Luglio, inizio ufficiale del campo estivo, arrivano quasi tutti i partecipanti: ci raggiungono Sandro e Tais, Paola e Chiara, Enrico, Serafino, Giacomo, Cosimo, Leonardo e Cristina del Gruppo Astrofili W. Herschel.

Bruno Raia, Andrea Malvezzi e Simona Tenesvolito, i nostri amici Gottfried, Mauro e Claudio Galeotti arrivano nel pomeriggio. Si sono uniti a noi anche alcuni amici del Gruppo Astrofili Polaris di Pinerolo, e del Gruppo Hubble di Fiano.

Foto di Davide Manca

La giornata è variabile, e le previsioni per la nottata sono favorevoli. All’ora di cena una fitta nebbia ci avvolge ma noi siamo ottimisti perché sopra il cielo è azzurro. Verso le 21.30 le nuvole improvvisamente si sciolgono. Una forte umidità bagna gli strumenti, ma per fortuna si alza una leggera brezza che asciuga tutto in poco tempo.

Foto di Stefano Lazzaro

Per il resto della notte ci sarà una bella temperatura mite (circa 12°) e un bellissimo cielo che ci permette di osservare tranquillamente fino al mattino. Quest’anno, per non disturbarci a vicenda, gli astrofotografi si sono piazzati a sinistra della chiesetta, con gli schermi del computer girati, mentre i visualisti occupavano il resto dello spazio. Mentre cominciava ad albeggiare abbiamo cercato la cometa Boattini con un binocolo 10x50, ma non siamo riusciti a trovarla. In questi giorni si trova nel Toro al confine con Eridano e Pesci, ed è molto bassa sull’orizzonte.

Anche questa notte la Via Lattea era perfettamente visibile in tutta la sua estensione.

A metà nottata abbiamo assistito ad un flare Iridium di mag. -6. E’ comparso in Acquario e, avvicinandosi allo Zenith, ha aumentato progressivamente la sua luminosità, per poi diminuirla e scomparire nell’ombra della Terra.

Flare Iridium (foto di Stefano Lazzaro)

Sabato 5 Luglio arrivano anche Piero, Alberto G. e Carlo del Gruppo; Franco Baudino e Franco Tomatis, Riccardo Fantino e famiglia.

Pranzo al rifugio Merlo (foto di Serafino Vinco) e al rifugio Balma (foto di Giancarlo Forno)

Alle 17 nei locali del rifugio Merlo c’è l’intervento di Giancarlo Forno che propone alcuni spunti osservativi di oggetti interessanti da puntare durante la nottata. Alle 19 ci si ritrova tutti davanti alla chiesetta della Balma per le foto di gruppo. Alle 19.30 l’appuntamento è al rifugio Balma per la cena ufficiale del XXVI campo estivo del Gruppo Astrofili W. Herschel.

Foto di Davide Manca

Durante la cena si commentano le osservazioni compiute la notte precedente e si profilano i programmi per la notte che deve arrivare. Giusto il tempo di prendere il caffé a fine cena e via a prepararsi per affrontare un’altra nottata di osservazioni.

Poco dopo il tramonto, ad Ovest del Mondolè, si possono ammirare in fila una falce di Luna, Regolo, Marte e Saturno. Quando incomincia a fare buio gli astrofili sono già pronti ai telescopi. Sono circa una trentina gli strumenti piazzati davanti alla chiesetta e sul prato adiacente: dal rifrattore Konus da 7 cm fino al Dobson da 40 cm.

Foto di Serafino Vinco

E’ un’altra nottata fantastica, con un cielo stupendo, temperatura mite e aria asciutta. Gli osservatori più stoici vanno a dormire quando comincia ad albeggiare.

Siamo tutti estremamente soddisfatti. Tre notti consecutive con un cielo da sesta magnitudine abbondante ad occhio nudo, atmosfera calma, nessun disturbo di nebbie o nuvole passeggere, nessuna umidità fastidiosa hanno decretato il successo del Campo Estivo.

Avremo un bellissimo ricordo del Campo Estivo 2008: uno dei più riusciti per le presenze, e per la qualità del cielo.

Se volete, e avete un po' di tempo, guardate la "Gallery" delle centinaia di foto che sono state scattate dai partecipanti al campo estivo.

Foto di gruppo di quasi tutti i partecipanti al XXVI campo estivo (scatto di Saro)

Ringraziamo, come sempre, gli amici del rifugio Balma per la loro accoglienza, disponibilità e per l’appoggio gastronomico.

Un particolare ringraziamento a Stefano Lazzaro per l’organizzazione delle presenze al rifugio Merlo e infine, un grazie per la partecipazione e la simpatia a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita del campo (chiedo scusa per eventuali imprecisioni e dimenticanze):
(in ordine sparso)

Paolo Romani da Torino
Bruno Raia da Lissone (Mi)
Gottfried Cagnasso da Caraglio (Cn)
Mauro Rostagno da Caraglio (Cn)
Franco Tomatis dalla provincia di Cuneo
Franco Baudino dalla provincia di Cuneo
Andrea Malvezzi dalla provincia di Al
Simona Tenesvolito dalla provincia di Al
Riccardo Fantino da Carrù (Cn)
Roberta Serafino da Carrù (Cn)
Claudio Galeotti da Asti

Per il Circolo Pinerolese Astrofili Polaris di Pinerolo (To):
Graziella Pochettino
Fabrizio Pochettino
Patrizio Rizzi
Tiziana Rizzi
Gianpaolo Galla
Marta Cristani
Paolo Bozuffi
Marcello Cucchi

Per il Gruppo Astrofili Hubble di Fiano (To):
Manuela Ruo R Ui
Giorgio Capovilla
Luca Pelizzari

Per il Gruppo Astrofili W. Herschel (To):
Alberto Guadagno
Pier Giuseppe Barbero
Paola Fabrizi
Rosario Pomillo (Saro)
Alessandro Bertoglio
Tais Ferraz
Leonardo Orazi
Cristina Orazi
Lucio Tellini
Cosimo Scarcella
Carlo Spinoglio
Giacomo Barattia
Piero Bradley
Davide Manca
Serafino Vinco
Gianni Ferrero
Stefano Lazzaro
Enrico Richetti
Gian Franco Gallio
Chiara Gambacurta
Giancarlo Forno

 

Torna a Uscite